“Nel mezzo del cammin…” a Palermo performance dell’artista Claudio Cangialosi. Un evento in esterna del “Centro d’arte Raffaello.”

Palermo –  Un evento in esterna, dal respiro internazionale, per offrire al pubblico una performance che si ispira a uno dei massimi capolavori letterari di tutti i tempi.

“Nel mezzo del cammin…” è il titolo dell’esibizione live dell’artista coreografo Claudio Cangialosi che il “Centro d’arte Raffaello” proporrà ai clienti e ai collezionisti mercoledì 5 luglio.

Un’occasione per incontrare il pubblico in un contesto appositamente scelto, la sede del Giardino Duca di Serradifalco Gelateria Ficus, in via Dante 332/A a Palermo, a partire dalle 18:30.

Divisa in tre atti secondo le rispettive cantiche – Inferno, Purgatorio e Paradiso –   la performance, a cura del critico d’arte Giuseppe Carli, coniuga danza e pittura e trae liberamente le mosse da “La Divina Commedia” di Dante Alighieri.

Un momento unico, che riunisce il piacere di godere di una visione inconsueta e di un dono generoso che l’artista – pittore, danzatore e coreografo attualmente residente a Bruxelles –   fa di sé, palesemente esposto allo sguardo degli spettatori, dando vita in modo improvviso e imprevedibile, a un’opera d’arte che rimarrà indelebile, come segno tangibile di un evento eccezionale, allietato dai vini siciliani.

I partecipanti, inoltre, potranno degustare una delle delizie di Ficus che, proprio in occasione dell’evento, ha creato una limited edition dei propri tartufi gelato monoporzione, ispirandosi al logo del “Centro d’arte Raffaello”.

L’esito della creazione è un “bulbo” al gusto di amarena, ricoperto di cioccolato fondente, un graditissimo connubio tra arte e gusto. 

“L’artista Claudio Cangialosi – commenta il direttore artistico Sabrina Di Gesaro – di origine palermitana ma da anni impegnato in tournée in giro per l’Europa con prestigiosi incarichi teatrali, si esibirà in una location suggestiva e, danzando e dipingendo, realizzerà dal vivo una grande opera su tela”.

“La sua performance live a Palermo – prosegue la dottoressa Sabrina Di Gesaro – rievocherà l’action painting di Jackson Pollock: una sinergia tra pittura, danza e musica in cui il giovane Claudio Cangialosi farà dono delle proprie sfaccettate doti artistiche”.

“L’appuntamento – conclude – vuole rappresentare un’inaugurazione diversa, en plein air, in un’atmosfera di grande pace e benessere, fra alberi secolari tra cui la terza magnolia più grande della Sicilia”.

“Quando si percorrono i sentieri del giardino, a lungo utilizzato come metafora del viaggio di sviluppo spirituale e intellettuale – commenta il curatore Giuseppe Carli  – si viene trasportati in un luogo di bellezza e meraviglia”.

“Ogni nuova svolta  – osserva – rivela un segreto nascosto che attende di essere scoperto”.

“L’obiettivo di Claudio Cangialosi – afferma il dottore Giuseppe Carli – è utilizzare il corpo umano come medium per esplorare temi universali quali l’identità, la spiritualità e la trascendenza”.

“Combinando suono e colore  – prosegue – l’artista crea paesaggi performativi, che invitano il pubblico a riflettere sulla relazione tra individuo e società”.

In particolare, le sue opere pittoriche della serie “Orbitals” sono altamente simboliche e astratte e lasciano spazio a molteplici interpretazioni.

A seguito dell’evento, le opere di Claudio Cangialosi rimarranno disponibili nella sede espositiva della galleria, in via Emanuele Notarbartolo 9/E, a Palermo, da lunedì a sabato, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30.

Anteprima su raffaellogalleria.com, ingresso libero e gratuito.

articoli recenti

articoli correlati